CUCCIOLI

Giocatori - Quattro o più squadre di cinque giocatori ciascuna e un conduttore.

Occorrente - Otto foto di animali adulti (una talpa, uno scoiattolo, una tartaruga...). Per ognuno di questi animali, otto piccoli disegni raffiguranti cuccioli dell’animale. Gli otto disegni possono essere tutti uguali oppure (meglio ancora...) rappresentare i cuccioli in posizioni diverse (magari anche parzialmente nascosti, purché si capisca che animali sono). Un pennarello di un colore diverso per ogni squadra.

Preparazione - Le squadre si schierano una accanto all’altra ad un estremo del campo di gioco, ciascuna con i propri giocatori disposti in fila indiana. Il conduttore posa le otto foto di animali adulti all’estremo opposto del campo e sparge qua e là i disegni raffiguranti i cuccioli, girandoli in modo che non sia possibile vedere cosa c’è sopra senza voltarli. Ogni squadra riceve un pennarello colorato e il gioco può avere inizio.

Regole - Al via il primo giocatore di ogni squadra parte di corsa con il pennarello in mano, traccia una piccola croce dietro ad uno dei disegni sparsi per il campo, lo raccoglie e corre a portarlo accanto alla foto del corrispondente animale adulto. Fatto questo, torna indietro e consegna il pennarello al secondo giocatore della squadra, che parte a sua volta e così via. Il gioco termina quando non ci sono più cuccioli in giro per il campo. A questo punto il conduttore controlla i disegni che sono stati posati accanto alle varie fotografie ed assegna ad ogni squadra un punto per ogni cucciolo portato accanto al proprio genitore e una penalità per ogni cucciolo portato per errore vicino ad un altro animale.

Vince - La squadra che raggiunge il punteggio finale (dato dai punti guadagnati meno le penalità ricevute) più alto.